Elizabeth Cohen

Cohen Elizabeth

Cohen  Elizabeth(1932-2005)

 

Statunitense,  docente di Scienze dell'Educazione e Sociologia alla Stanford University. Dal 1968 ha condotto ricerche su come migliorare le aspettative riguardo alle competenze dei giovani con disagio socio-culturale. Il suo lavoro è iniziato in laboratorio, ma si è esteso alle scuole multilingui e multirazziali.

Ha scritto molto su argomenti come l'apprendimento cooperativo, l'insegnamento in "team", l'isolamento dell'insegnante e la valutazione collegiale. Ha definito una modalità di apprendimento cooperativo "Complex instruction"  che organizza l'interdipendenza positiva tra i membri come interdipendenza di abilità, al fine di controllare l'effetto dello status dei  membri del gruppo. Per evitare cioè che i più dotati  prevarichino  i meno dotati,   il compito viene scelto sulla base della complessità  e della diversificazione delle abilità richieste per il suo compimento. Ognuno è consapevole di essere necessario e di  esprimere abilità non comparabili con le altre.
 

Dal 1982 ha diretto il Progetto Educazione Complessa. Insieme con Rachel Lotan ha lavorato con successo con centinaia di docenti di scuola elementare e di scuola media nel migliorare le lezioni basate su attività proposte a gruppi eterogenei sul piano scolastico, etnico e linguistico.

Secondo la Cohen il lavoro di gruppo è una tecnica efficace che permette di raggiungere alcuni obiettivi sul piano cognitivo e interpersonale. Il lavoro di gruppo cambia radicalmente il ruolo dell'insegnante in classe e la complessità di gestione dei gruppi, perchè la delega di autorità comporta ed aumenta l'impegno dell'insegnante. Il segreto della gestione positiva dell'Istruzione Complessa risiede nella chiarezza di istruzioni, di definizione del compito, di definizione dei ruoli, di comprensione da parte degli studenti del compito e dei ruoli da esso richiesti.

I cinque punti necessari per il successo del lavoro di gruppo sono:

  • chiarezza;
  • delega dell'autorità;
  • programmazione e formazione del ruolo;
  • cooperazione di tutti;
  • multiability task.

Fattore cruciale di un gruppo è la caratteristica di status con cui un soggetto entra nel gruppo. Prendere coscienza di questo fattore è fondamentale per la pianificazione del lavoro di gruppo.

Lo status dei vari membri non è solo un problema di disuguaglianze sociali o di classificazioni interne al gruppo. Cohen sottolinea che esso è anche origine e causa di differenze di apprendimento. Dalla ricerca effettuata sulla Complex Instruction, risulta che una valutazione di stato alto prima del lavoro di gruppo predice o coincide anche con la valutazione di un maggiore livello di apprendimento rilevato alla fine del lavoro di gruppo. Gli individui di status più elevato parlano e intervengono più frequentemente e quindi imparano anche di più rispetto a quelli di stato meno elevato che si comportano nel modo esattamente opposto.

 

un' esperienza ispirata ad alcuni principi del metodo  dal sito di Lidia Pantaleo

Fatal error: Call to undefined function formOrdina() in /var/www/customizer/gear/cust_functions.html on line 1338