L'Aria - Le parole della scienza

Grugliasco: Attivita di scienze in terza alla Ciari (06-07)

L'attrezzatura

PROGETTO "LE PAROLE DELLA SCIENZA"

Anno scolastico 2006-2007

Classe 3 C scuola elementare B.Ciari - Grugliasco

RELAZIONE SULLE ATTIVITA'di SCIENZE SU: L'ARIA

con l'intervento del prof. M. Falasca (facilitatore zona "Grugliasco"

L'attività sull'aria si è svolta in fasi diverse:

1- un momento iniziale, degli alunni con l'ins. di classe, è stato dedicato a sondare i prerequisiti posseduti sull'argomento e quindi a focalizzare con brevi frasi e disegni le conoscenze, in particolare soffermando l'attenzione sulla presenza dell'aria intorno a noi attraverso i cinque sensi.
2- E' seguita la visita al laboratorio di chimica dell'ist. Majorana di Grugliasco, dove con il prof. Falasca tutta la classe ha partecipato alla esecuzione di un nutrito gruppo di esperimenti sull'aria.
3- Il lavoro descritto nelle fasi successive è stato eseguito in classe con le modalità dell'Apprendimento Cooperativo.
4- Nei giorni seguenti tutti i bambini insieme, anche con la guida degli appunti presi nell'incontro al Majorana (necessari essendo molto complesso per loro l'argomento) e con l'ins. di classe, hanno ricordato ed elencato gli esperimenti, evidenziando quali proprietà dell'aria erano state via via dimostrate.
5- E' stato fatto alla lavagna (e poi riportato sul foglio, indicato come allegato 1) l'elenco degli esperimenti fatti dopo aver dato loro un titolo.
6- A questo punto l'ins. ha chiesto ad ognuno di scegliere un solo esperimento, quello che ritenevano di saper raccontare meglio, precisando che si dovevano formare dei gruppi di 3 o 4 compagni, detti perciò gruppi degli esperti.
7- Si sono così formati due gruppi di 3 e tre gruppi di 4 alunni per un totale di 5 gruppi e 6 esperimenti (un gruppo ne ha raccontati due).

  • Ogni gruppo si è chiamato con una lettera A B C D E .
  • Ogni bambino aveva un numero 1 2 3 4
RUOLI NEI GRUPPI

-responsabile della voce
-responsabile del turno di parola
-responsabile delle cose scritte
-responsabile dei disegni

Nei gruppi di 3 alunni, i primi due compiti venivano assommati.
La scelta dei vari ruoli per la prima volta è stata lasciata libera, considerando che la classe ha già lavorato altre volte con queste modalità e che i bambini di fine terza iniziano ad avere coscienza delle proprie capacità.

MODALITA' DI LAVORO

1 FASE -Tutto il gruppo prima a voce ha rivisto i vari momenti dell'esperimento seguendo la seguente traccia scritta alla lavagna :
--- titolo (che in questo caso rappresenta anche l'ipotesi che si vuole dimostrare,
ad esempio "l'aria ha una forza")
--- materiale occorrente
--- descrizione della/e fase/i dell'esperimento
--- conclusione : cos'ha dimostrato l'esperimento?
Dopo il gruppo è passato a mettere il tutto per scritto non nella stesura definitiva.
2 FASE- Presentazione agli altri gruppi e scambi di feedback.
L'ins. di classe è intervenuta per decidere quali numeri (corrispondenti ognuno ad un bambino) stavano "a casa" per ascoltare e commentare le relazione degli altri gruppi e quali due numeri "andavano in viaggio" a presentare il loro esperimento e a ricevere le impressioni.
3 FASE-Ritorno a casa per la stesura definitiva alla luce delle osservazioni dei compagni, disegni compresi .

TEMPI DI LAVORO

  • Formazione dei gruppi degli esperti 10 min
  • Suddivisione dei compiti al loro interno 5 min
  • Stesura iniziale del lavoro 1 ora
  • 2 a casa e 2 in viaggio 30 min
  • Stesura definitiva e disegni 45 min


L'ultimo momento è servito per presentare a tutta la classe il lavoro definitivo a cura del bambino che in ogni gruppo non aveva scritto né fatto i disegni .
Ogni lavoro di gruppo è stato poi fotocopiato per ogni bambino, incollato sul quaderno e studiato.
La verifica in forma scritta eccetto una domanda a scelta di ognuno a cui si rispondeva a voce, è stata individuale.
Io ins. di classe ho voluto confrontare i risultati ottenuti da questa verifica e dalla precedente sull'acqua (argomento più "visibile"e "manipolabile" che non era stato raccontato con questa modalità):
per 10 bambini il giudizio sulla verifica dell'aria è stato più positivo di quello dato sulla verifica dell'acqua, il che potrebbe dimostrare che la rielaborazione collettiva ed il miglior coinvolgimento hanno dato dei frutti migliori.

Grugliasco, giugno 2007        L'insegnante di classe
                                                        Maria Grazia Caglio


Il lavoro dei gruppi - [1.99 Mb]

credits | contatti | mappa | versione per la stampa | versione ad alta accessibilità | photo gallery | dove siamo
Valid XHTML 1.0! Valid CSS! RSS Linkomm - SEO Web Agency Torino Customizer