PROGETTO COOPERATIVE LEARNING

Torino: Relazione finale di un anno di attivita' al Giulio (giugno 07)

(giugno 2007)
Maurizio Falasca Facilitatore al Giulio

Dopo un anno di lavoro con gli studenti, lavoro proficuo e motivante per molti di noi, il progetto sembra aver dato buoni frutti.
Infatti i due corsi proposti e realizzati hanno visto la partecipazione di più di 30 persone (non sempre tutti presenti durante gli incontri, ma attivi e propositivi durante le attività di sperimentazione, sia nel Corso base che in quello avanzato, sulle Unità di Apprendimento).

La ricaduta sulle classi è stata significativa.
Dal monitoraggio in itinere della Commissione, dalle comunicazioni delle colleghe e colleghi durante l'anno scolastico, dalle indicazioni emerse nelle rilevazioni del questionario somministrato nelle scorse settimane (che si allega alla presente relazione), si evincono le seguenti pianificazioni e attività:

progettazione e realizzazione (diurno e serale)

CL informale

CL strutturato

UdA[1]

Peer education

Altre metodologie

(media education ecc)

N° classi interessate

 

N° allievi coinvolti

N° classi interessate

N° allievi coinvolti

N° classi interessate

N° allievi coinvolti

N° classi interessate

N° allievi coinvolti

N° classi interessate

N° allievi coinvolti

28

650

12

250

6

110

2

40

1

25



[1] In parte solo progettazione e in parte anche realizzazione

I risultati sono decisamente confortanti.

Dopo i due corsi di cui sopra, si può affermare che diversi insegnanti hanno cominciato una progettazione dell'intervento formativo utilizzando in parte metodologie didattiche diverse dalle lezioni prettamente frontali e trasmissive, con risultati di maggior coinvolgimento degli allievi, di migliori capacità relazionali e potenzialità nello sviluppo delle abilità sociali, in grado di andare nella direzione di acquisire competenze significative per il futuro.

E' necessario sviluppare tali metodologie, sia per chi ha già fatto esperienze, sia per chi vuole cominciare ad attivarle.

Per questo si propongono, per il prossimo A.S. , le seguenti attività e corsi di aggiornamento:

  1. Una serie di “mini corsi” interni, a settembre, di breve durata (da 2 ore ad una intera mattinata) tenuti da docenti del Giulio che hanno già cominciato a lavorare con le nuove metodologie didattiche quali il Cooperative learning, le UdA , la peer education ed altro. I “mini corsi” dovrebbero essere pianificati e realizzati prima dell'inizio delle attività curricolari con le classi. Dovrebbero essere tenuti per tutti gli insegnanti interessati, sperimentando direttamente ciò che è stato fatto con gli studenti nella propria materia disciplinare o nelle attività interdisciplinari. Tali mini corsi dovrebbero avere, successivamente, una cadenza quindicinale pomeridiana durante l'intero arco dell'anno scolastico 2007-2008;
  1. Un corso di aggiornamento sulla valutazione autentica, da tenersi possibilmente entro la fine del primo quadrimestre, come naturale sbocco dei corsi svolti quest'anno. Riteniamo infatti che sulla partita valutazione sia necessaria una riflessione profonda, visto che spesso la motivazione ad apprendere si sviluppa proprio a partire da quanto si pensa di “valere” in classe durante le attività curricolari (e non solo);
  1. Un corso di base sull'apprendimento degli allievi con difficoltà di apprendimento, rivolto in primis alle colleghe e colleghi di sostegno ma non solo, visto che moltissimi allievi diversamente abili sono inseriti nelle classi curricolari. Pertanto pensiamo che tutti i docenti dovrebbero avere la possibilità di parteciparvi.

Si ringraziano tutte le colleghe ed i colleghi delle proposte fatte e della disponibilità e la pazienza nell'ascoltare le sollecitazioni.

 Il referente del progetto Cooperative Learning Maurizio Falasca

Torino, 15/06/2007

 


credits | contatti | mappa | versione per la stampa | versione ad alta accessibilità | photo gallery | dove siamo
Valid XHTML 1.0! Valid CSS! RSS Linkomm - SEO Web Agency Torino Customizer