COSTRUIRE COMPETENZE SOCIALI A SCUOLA ATTRAVERSO L'APPRENDIMENTO COOPERATIVO

COSTRUIRE COMPETENZE SOCIALI A SCUOLA ATTRAVERSO L'APPRENDIMENTO  COOPERATIVO

  presso il Centro Servizi Didattici della Città metropolitana di Torino
  via Gaudenzio Ferrari 1


13 e 27 gennaio,  10 e 24 febbraio 2016 (14.30 - 17.30)

A cura di  Riccarda Viglino

 

Destintari: insegnanti degli istituti scolastici di ogni ordine e grado e istituzioni formative

 

Il corso di 12 ore affronta il tema della costruzione di competenze sociali con particolare attenzione alla competenza argomentativa nei gruppi cooperativi come fattore di crescita cognitiva e sociale.

 

Ogni interazione educativa avviene in un contesto sociale, ed è tesa all'inserimento attivo e consapevole del soggetto al suo interno. Nelle nostre classi spesso lamentiamo scarse competenze sociali e di autonomia degli alunni, egocentrismo, difficoltà al decentramento e di assunzione di punti di vista diversi dal proprio. Lavorare in apprendimento cooperativo permette di progettare percorsi di lavoro volti alla maturazione delle necessarie competenze sociali.

Uno degli elementi più interessanti, oltre che fondantI, della metodologia di apprendimento cooperativo è infatti l'insegnamento diretto delle abilità sociali. Il cooperative learning prevede tra le sue caratteristiche l'insegnamento diretto di abilità che gli studenti devono saper usare per lavorare con successo con i pari. I fratelli Johnson (1994) precisano che nei piccoli gruppi, agli studenti è richiesto di apprendere argomenti accademici (taskwork), così come è fondamentale acquisire le abilità interpersonali e di piccolo gruppo per funzionare come parte di un team (teamwork).  Gli allievi apprendono le abilità sociali per raggiungere le competenze sociali. Mario Comoglio (1996) propone una scansione delle abilità sociali partendo dalla considerazione che non basta mettere insieme degli alunni per ottenere un gruppo efficace. Per promuovere l'apprendimento del singolo, il gruppo deve esprimere determinate qualità cioè deve favorire l'espressione di abilità sociali (Comoglio M., Cardoso M., p.138)

Le persone che sono socialmente competenti hanno acquisito nel tempo un'ampia gamma di abilità interpersonali e di piccolo gruppo, e sono in grado di utilizzarle in modo appropriato nell'interazione con gli altri. Le competenze sociali sono frutto di apprendimento, non si tratta quindi di "predisposizioni innate", ma dei risultati di processi di apprendimento determinati dalle esperienze educative sperimentate dalle persone.

 

Alla luce di quanto presentato possiamo affermare che le abilità sociali devono essere chiaramente identificate ed insegnate. E' necessario motivare gli alunni e dare loro l'opportunità di usarle in contesti autentici di apprendimento. Se esse non vengono insegnate, gli insegnati non devono aspettarsi che gli alunni siano capaci di metterle in pratica.

 

 

Sede:  Ce.Se.Di., via Gaudenzio Ferrari 1

Durata: quattro incontri da tre ore

Costi: L'attività non prevede costi a carico delle scuole o dei docenti interessati

 


 

REFERENTE

Rachele LENTINI Tel. 011.861.3602 – fax 011.861.4494

E-mail: rachele.lentini@cittametropolitana.torino.it

23_costruire_competenze_sociali.doc - [26624 bytes]

credits | contatti | mappa | versione per la stampa | versione ad alta accessibilità | photo gallery | dove siamo
Valid XHTML 1.0! Valid CSS! RSS Linkomm - SEO Web Agency Torino Customizer