Rivista on line n. 5 Riflessioni Sistemiche (AIEMS)


L'Associazione Italiana di Epistemologia e Metodologia Sistemiche ha pubblicato il  N° 5 della rivista, dal titolo "I processi nell'approccio sistemico", la rivista è è on line

La rivista Riflessioni Sistemiche intende porsi quale spazio editoriale on-line aperto ai contributi di studiosi appartenenti all'area del pensiero sistemico. L'impostazione della rivista vuole essere esplicitamente inter-trans-disciplinare, ed espressione di una visione di tipo "reticolare" nonché attenta nell' individuare e descrivere i processi di co-generazione e di ricorsività fra teoria e prassi. Inoltre, facendo propri quelli che sono gli obiettivi dell'AIEMS (Associazione Italiana di Epistemologia e Metodologia Sistemiche) la rivista è concepita come uno spazio dedicato all'epistemologia e allo studio dei sistemi complessi, con un particolare riguardo ad elaborazioni teoriche, modelli, e ricerche sul campo, concernenti i due ambiti specifici della sanità e della scuola. L'intenzione è quella di offrire un punto di riferimento editoriale per ricercatori di valore , e di collocarsi con autorevolezza nel contesto dell'attuale dibattito scientifico-culturale. Và infine specificato che la rivista Riflessioni Sistemiche avrà una frequenza di pubblicazione di tipo semestrale, e che i suoi numeri saranno di volta in volta dedicati ad un tema specifico, ospitando lavori firmati da studiosi di varie nazionalità, seppur con una particolare cura nel dar voce a quelle che sono le realtà di ricerca e sperimentazione presenti nel nostro paese.


Di seguito gli articoli dell'ultimo numero
  • Sergio Boria e Giorgio Narducci –Prefazione, indice, sezioni
  • Sezione Generale
  • Giuditta Alessandrini – I processi di condivisione della conoscenza nelle organizzazioni: contesto e apprendimento
  • Marco Bianciardi – La soggettività cibernetica come processualità 
  • Massimiliano Cappuccio – Intelligenza senza rappresentazione: il processo cognitivo sotto processo
  • Giuseppe D'Acunto – Autoritratto senza figura o della processualità del vedere 
  • Luisa Damiano – Vita, cognizione e scienza come processi di co-emergenza: segmenti dell'evoluzione teorica ed euristica della scienza dialogica  
  • Leonardo Fogassi I processi di rispecchiamento in relazione alla conoscenza motoria
  • Walter Fornasa e Luca Morini – La memoria come processo: tra evoluzione e simulazione 
  • Giuseppe Gembillo e Annamaria Anselmo – Edgar Morin e i processi di eco-auto- organizzazion
  • Ignazio Licata – E' possibile una teoria generale del cambiamento? 
  • Sergio Manghi – Il processo di desacralizzazione: una lettura di René Girard 
  • Gianfranco Minati – Quale conoscenza per gestire la complessità della società della conoscenza e dei suoi processi? 
  • Emanuele Serrelli – Biologia evoluzionistica: Processi e pattern
Sezione Pedagogica
  • Francesca Pulvirenti – Il processo formativo come approccio sistemico ai saperi del soggetto 
  • Maura Striano e Antonio Cosentino La ricerca filosofica come processo emergente e situato
    Sezione Sanitaria
  • Andrea Gardini e Silvana Quadrino – Slow Medicine: verso un'ecologia della cura 
  • Marco Ingrosso – La salute come processo e cura di sé
per leggere gli articoli della rivista n. 5 vai al link



L'Associazione Italiana di Epistemologia e Metodologia Sistemiche nasce nel febbraio del 2008 per l'iniziativa di un gruppo di persone provenienti da diversi ambiti disciplinari, ma accomunate dall'obiettivo di approfondire e diffondere l'approccio sistemico. In tal senso l'associazione vuole porsi come uno spazio animato da conversazioni aperte e generative, dove idee, modelli ed esperienze di stampo sistemico possano interagire in modo creativo, favorendo così l'emergenza di prospettive teoriche originali, nonché di un'efficace sperimentazione sul piano metodologico-applicativo. L'organizzazione di eventi culturali, la promozione di iniziative editoriali, e la realizzazione di spazi di confronto on-line sono quindi punti cruciali delle nostre attività.
L'AIEMS considera quelli della salute e dell' educazione come i propri contesti di riferimento, in cui operare perturbazioni di carattere culturale. L'intento è quello di favorire riflessioni di tipo sistemico, nonché l'esplicitarsi dei presupposti epistemologici operanti in modo tacito nelle pratiche professionali. Formazione e progetti sul campo sono quindi altri due nostri obiettivi nodali
.

credits | contatti | mappa | versione per la stampa | versione ad alta accessibilità | photo gallery | dove siamo
Valid XHTML 1.0! Valid CSS! RSS Linkomm - SEO Web Agency Torino Customizer