Gli studenti raccontano ...

.
Nella Scuola media “Europa Unita” di Grugliasco a proposito di lavori di gruppo …l' Insegnante Paola Balboni ha raccolto le impressioni dei suoi allievi.

Sono un alunno di terza media e vorrei parlarvi di un’attività che svolgiamo noi studenti in classe : il Jigsaw. Il Jigsaw è un lavoro che si svolge prima in gruppetti di tre alunni : gli esperti.
Gli esperti studiano in classe, insieme, la parte di un argomento loro assegnata, la ripassano bene per esporla poi ai compagni del “gruppo casa” che, a loro volta, spiegheranno il loro argomento da “esperti”. L’obiettivo finale è quello di portare tutti gli alunni ad un buon livello di preparazione : tutti imparano l’argomento completo per poter sostenere la verifica individuale. .
Secondo me questa attività è una buona idea perché gli alunni non solo studiano e ripassano la loro lezione, ma imparano dagli altri compagni ed approfondiscono gli argomenti che si devono preparare.Tutte le volte che abbiamo fatto questo lavoro di gruppo io sono riuscito a completare la verifica meglio di quanto non mi aspettassi ; è per questo che mi piace fare il Jigsaw , perché se ci si mette buona volontà i risultati si ottengono.
L’aspetto che mi piace di più di questa attività è la collaborazione che c’è tra noi compagni, trovo bello vedere l’impegno che mettono i miei “colleghi” per avere poi una grande soddisfazione collettiva nell’ottenere un buon voto scritto sulla verifica.
Io ho sperimentato molti lavori di gruppo, ma devo dire che il Jigsaw è il migliore perché è bello, piacevole e soprattutto proficuo.
Secondo me per far funzionare bene un lavoro di gruppo bisogna prima di tutto collaborare gli uni con gli altri, poi esprimere le proprie opinioni per migliorare la situazione di tutti.
Spero che queste attività si facciano spesso perché coinvolgono tutta la classe e ci fanno stare bene insieme.

Davide Lafronza, classe III G

Fra i lavori di gruppo che abbiamo sperimentato in classe quello che preferisco è il Jigsaw ; esso si divide in due fasi : la prima in cui gli “esperti “, riuniti in gruppi , studiano insieme la parte loro assegnata, la seconda in cui ogni esperto ritorna nel proprio “gruppo casa” al quale espone ciò che ha studiato ed imparato; tutti ascoltano e prendono appunti , alla fine si dà una valutazione.
Lo scopo di questa attività è quindi quello di studiare ascoltando la lezione dei compagni, prendendo appunti o in forma di riassunto o in forma di mappa. A casa poi si ripassa per prepararsi per la verifica scritta o per l’interrogazione orale. Al termine di questo procedimento si raggiunge l’obiettivo finale, il più importante di tutti : capire l’argomento che è stato trattato.
Un altro obiettivo importante da raggiungere è quello di riuscire a rispettare le abilità sociali : ad esempio rispettare il turno di parola, il volume basso della voce; chi non rispetta queste abilità viene penalizzato nella verifica.
Secondo me questo lavoro è molto interessante perché aiuta a collaborare con persone sempre diverse, aiuta a rispettare i compagni mentre parlano, ma è soprattutto divertente studiare insieme.
Io e la mia classe svolgiamo questi lavori , soprattutto il Jigsaw, da tre anni, in diverse materie, ed io sono stato in gruppo con tutti i miei compagni e mi sono trovato bene con ognuno di loro.
Il mio problema, quello che mi causa diversi pensieri, è che non so se l’anno prossimo , alla scuola superiore, faremo ancora questi splendidi e rilassanti lavori. Io me lo auguro perché studiare individualmente è più noioso.

Tiziano Mizzon , classe III G

credits | contatti | mappa | versione per la stampa | versione ad alta accessibilità | photo gallery | dove siamo
Valid XHTML 1.0! Valid CSS! RSS Linkomm - Web Agency Torino Customizer